A2A: utile nove mesi 2018 in decisa crescita

Segna +48% l’utile netto del gruppo A2A dei primi nove mesi del 2018 in uno scenario caratterizzato da elevate quotazioni del gas e dell’energia elettrica.

a2aLo scenario dei primi nove mesi del 2018 è stato caratterizzato, in particolare nell’ultimo trimestre del periodo, da elevate quotazioni del gas e dell’energia elettrica: il prezzo medio del gas è aumentato del 25,6% rispetto all’analogo periodo del 2017 e il PUN Base Load, il prezzo unico nazionale dell’energia elettrica è salito del 14,7%. Ciononostante il MOL (Margine Operativo Lordo) di A2A è risultato stabile a 875 milioni di euro. Su base ordinaria, 824 milioni di euro (+1% rispetto ai primi 9 mesi del 2017).

Gli investimenti per 304 milioni di euro, sono cresciuti del 24% rispetto ai primi 9 mesi del 2017, in significativa riduzione la Posizione Finanziaria Netta, 2.877 milioni di euro, (349 milioni di euro in meno rispetto al 31 dicembre 2017).

In significativo incremento (+48%) l’utile netto del gruppo A2A che nei primi nove mesi del 2018 ha raggiunto quota 335 milioni di euro (226 milioni di euro al 30 settembre 2017).

Dal primo luglio 2018 A2A ha consolidato integralmente il gruppo ACSM-AGAM, frutto dell’aggregazione delle utilities di Como, Monza, Lecco, Sondrio e Varese (Multiutility del Nord), proseguendo in tal modo il percorso di partnership industriale e societaria delle public utilities della Lombardia.