A2A: approvato il Piano 2019-2023

Il CdA di A2A ha approvato il Piano 2019-2023. Investimenti da 4 miliardi di euro, incremento dei dividendi attesi.

a2aIl Piano 2019-2023 del Gruppo A2A costituisce un’evoluzione del Piano 2018-2022 approvato lo scorso anno e basato sull’economia circolare, la transizione energetica e le soluzioni smart in un contesto di rafforzata attenzione alla sostenibilità.

Il raggiungimento degli obiettivi dei piani degli anni precedenti presentati al mercato sin dal 2014 ha permesso al gruppo A2A di riposizionarsi nel nuovo panorama competitivo. Il completamento del rilancio industriale è avvenuto attraverso le seguenti aree chiave:

– Nuovo approccio ai mercati energetici come operatore più green e fornitore di flessibilità per il sistema elettrico italiano;

– Ruolo di leadership nel settore dei servizi ambientali, con focus sulla concreta realizzazione dei principi dell’economia circolare;

– Modello di business progettato per offrire ai clienti finali servizi di elevata qualità e nuove soluzioni per rispondere ai nuovi bisogni del mercato;

– Riorganizzazione della gestione delle reti in ottica cross-business, in modo da renderle più smart ed affidabili.

Elementi salienti del Piano 2019-2023:

Ulteriore miglioramento degli obiettivi economico-finanziari
1,5 miliardi di euro di EBITDA e 0,46 mld di euro di utile netto al 2023, Posizione finanziaria netta a 3,3 miliardi di euro, rapporto PFN/EBITDA in riduzione a 2,2x

Piano investimenti da 4 miliardi di euro
Incremento del 22% rispetto al precedente Piano, con 680 milioni di euro in digitalizzazione e innovazione tecnologica

Dividendi
Incrementati i dividendi attesi a 7,75 centesimi di euro per azione al 2019, 8,00 centesimi di euro al 2020, con crescita annuale almeno pari al 5% per gli anni successivi

Valorizzazione delle sinergie multi-business
Incremento del valore generato tra business adiacenti e miglioramento continuo grazie dell’eccellenza operativa

Ulteriori progetti di sviluppo
Ricca pipeline di importanti iniziative di crescita con potenziale di ulteriore generazione di valore non incluso a Piano, tra cui possibili operazioni di M&A e progetti industriali complessi

Approvato il Piano di Sostenibilità 2019-2023
670 milioni di euro di investimenti nell’economia circolare.