UBS: +44% gli utili del 2013, 0,83 CHF il rendimento per gli azionisti

UBS ha chiuso il 2013 con una solida performance ottenuta malgrado la permanenza di volatilità nei mercati e una riduzione dell’attività dei clienti nel corso della fine del trimestre.

Tutte le divisioni di UBS hanno registrato risultati solidi per l’esercizio in rassegna, a dimostrazione del fatto che il modello operativo è dotato della flessibilità necessaria per adattarsi ed avere successo in diverse condizioni di mercato. Ciò ha consentito alla società di conseguire un aumento dell’utile ante imposte rettificato di CHF 4,1 miliardi per l’intero esercizio 2013, in rialzo del 44% rispetto all’anno precedente. Sulla base dei dati pubblicati, l’utile ante imposte si è attestato a CHF 3,3 miliardi. Il risultato comprende oneri per accantonamenti per contenziosi legali, questioni regolamentari e simili per CHF 1,7 miliardi e un beneficio fiscale netto di CHF 110 milioni per l’intero esercizio.

Commentando i risultati 2013 e del quarto trimestre, il Group Chief Executive Officer Sergio P. Ermotti ha detto: “Un anno fa abbiamo dichiarato che avremmo adeguato la nostra attività per meglio servire la clientela, ridurre i rischi, realizzare performance più sostenibili e accrescere i rendimenti per gli azionisti. Sono lieto di comunicare che nel 2013 abbiamo raggiunto tutti questi obiettivi. Abbiamo chiuso l’anno superando la maggior parte dei nostri obiettivi di performance e continueremo ad attuare la nostra strategia con disciplina per garantire alla nostra società un successo di lungo termine“.

Risultati di UBS nell’esercizio 2013:

• Utile ante imposte rettificato del Gruppo di CHF 4,1 miliardi;

• Utile netto di competenza degli azionisti UBS di CHF 3,2 miliardi; utile diluito per azione pari a
CHF 0,83;

• Proventi operativi rettificati del Gruppo di CHF 27,8 miliardi.

Dati salienti di UBS relativi all’intero esercizio 2013:

• Coefficiente CET ad applicazione integrale in rialzo di 300 punti base al 12,8%, al di sopra
dell’obiettivo per il 2013 dell’11,5%;

• Prosecuzione dell’importante ridimensionamento della leva finanziaria nel bilancio del Gruppo con
una riduzione di CHF 250 miliardi a CHF 1010 miliardi;

• Leverage ratio ad applicazione graduale in rialzo di 110 punti base al 4,7%; gli indici della leva
finanziaria, del finanziamento e della liquidità si collocano ben al di sopra dei requisiti regolamentari;

• Attivi ponderati in funzione del rischio ad applicazione integrale2 ridotti di CHF 33 miliardi a
CHF 225 miliardi, e perlopiù ascrivibili alle dismissioni nel Non-core and Legacy Portfolio; obiettivo per il 2015 già raggiunto;

• Riduzione dei costi lordi di CHF 2,2 miliardi dalla prima metà del 2011.