UBI Banca: via libera all’acquisto delle tre good banks

L’operazione dovrebbe chiudersi entro il primo semestre 2017. Aumento di capitale da 450 mln per le tre good banks e da 400 mln per UBI Banca.

ubi banca good banksDopo il via libera di Bankitalia saranno cedute a UBi Banca, per il corrispettivo di 1 euro, le tre good banks, Nuova Banca delle Marche, Nuova Banca dell’Etruria e del Lazio e Nuova Cassa di Risparmio di Chieti. Ubi Banca acquisirà il 100% del capitale dei tre istituti.

Il perfezionamento dell’operazione è atteso nel primo semestre 2017, a condizione che vengano soddisfatte le necessarie condizioni e ottenute le autorizzazioni prescritte.

Seguiranno il processo di autorizzazione da parte di Bce e Commissione Ue, iter che dovrebbe durare circa tre mesi, e la fase esecutiva prevista entro quest’estate.

L’acquisizione è subordinata ad un aumento di capitale da 450 milioni per le tre good banks e da 400 milioni per UBI Banca, al fine di mantenere già nel 2017 un Cet1 fully loaded superiore all’11%, e alla cessione, da parte di Nuova Banca delle Marche, dell’Etruria e di Carichieti, di 2,2 miliardi di euro di crediti deteriorati, che verranno rilevati dal fondo Atlante.

L’ultima questione è la cessione di Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara, ma per ora proseguono le trattative con Bper.

Ricordiamo che le quattro banche regionali sono nate dal salvataggio nel novembre del 2015 di Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti, un processo che ha richiesto intorno ai 5 miliardi di euro, costo sostenuto dal sistema bancario italiano e per circa 190 milioni dallo Stato per i rimborsi destinati ai piccoli investitori.