UBI Banca e il Patto dei Mille

Alcuni azionisti di UBI Banca hanno deciso di assumere un’iniziativa comune. Mercoledì 27 gennaio 2016, è stato stipulato un patto parasociale che ha preso il nome di “Patto dei Mille”.

UBI Banca Patto dei MilleIn seguito alla trasformazione da società cooperativa per azioni in società per azioni, alcuni azionisti di UBI Banca hanno deciso di assumere un’iniziativa comune sulla scorta della tradizione del credito popolare e nella prospettiva di salvaguardare i principi ispiratori che hanno caratterizzato l’attività della Banca Popolare di Bergamo nella valorizzazione delle risorse del territorio di riferimento.

A tal fine, mercoledì 27 gennaio 2016, è stato stipulato un patto parasociale denominato “Patto dei Mille”, che disciplina la preventiva consultazione tra i titolari delle azioni sindacate, l’esercizio del diritto di voto attribuito alle azioni sindacate e alcuni limiti alla circolazione di queste ultime.

Il Patto dei Mille ha carattere aperto, così da consentire l’adesione di altri azionisti di UBI Banca che ne condividano le ragioni costitutive. Al 1° febbraio 2016 hanno aderito al Patto dei Mille 65 azionisti, che hanno complessivamente vincolato n. 20.500.412 azioni ordinarie, pari al 2,273% del totale dei diritti di voto rappresentativi del capitale sociale di UBI Banca.