Trimestrale Camfin: risultato netto in calo ma positivo per 12,1 milioni di euro

Il Gruppo Camfin ha chiuso il primo trimestre 2013 con un risultato netto consolidato positivo per 12,1 milioni di euro, in flessione rispetto ai 22,1 milioni di euro del corrispondente periodo 2012.

Sul risultato hanno inciso i proventi netti da partecipazioni, pari a 18,9 milioni di euro al 31 marzo 2013, rispetto ai 27,8 milioni del corrispondente trimestre del 2012. La variazione è riconducibile essenzialmente al risultato delle partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto, positivo per 18,3 milioni di euro (27,5 milioni di euro del primo trimestre 2012), principalmente per effetto dell’andamento registrato dalla partecipazione in Pirelli & C., positivo per 18,6 milioni di euro a fronte dei 31,3 milioni di euro a fine marzo 2012. Gli oneri finanziari netti al 31 marzo 2013 ammontano a 5,7 milioni di euro (4,6 milioni di euro al 31 marzo 2012).

Le immobilizzazioni finanziarie sono pari a 790,4 milioni di euro, in aumento rispetto ai 774,6 milioni di euro del 31 dicembre 2012. Il patrimonio netto di pertinenza del Gruppo è pari a 400,7 milioni di euro, in aumento di 10,5 milioni di euro rispetto ai 390,2 milioni di euro del 31 dicembre 2012. La posizione finanziaria netta è passiva per 385,3 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai -397,4 milioni del primo trimestre 2012 e sostanzialmente stabile rispetto ai 380,2 milioni del 31 dicembre 2012.

La partecipata Pirelli & C. S.p.A. ha registrato nel primo trimestre 2013 ricavi consolidati pari a 1.536,3 milioni di euro, in riduzione dell’1,3% rispetto ai 1.556,5 milioni di euro del primo trimestre 2012. Il dato ha risentito di un impatto negativo del -4,9% legato ai cambi, essenzialmente per la svalutazione delle monete in Sud America, dello Yen giapponese, della sterlina inglese e della moneta egiziana. Il risultato operativo (EBIT) consolidato è pari a 179,8 milioni di euro con una redditività dell’11,7%, in riduzione rispetto ai 212,7 milioni di euro del primo trimestre 2012 (13,7% il rapporto con le vendite). Alla riduzione ha contribuito l’impatto dei cambi di consolidamento per circa 10 milioni di euro.

Il risultato netto del trimestre è pari a 72,1 milioni di euro rispetto ai 123,6 milioni di euro del marzo 2012. Sul risultato ha inciso un incremento degli oneri finanziari netti per circa 34 milioni di euro, in ragione anche del più alto livello di indebitamento medio del periodo a seguito dei recenti investimenti. La posizione finanziaria netta consolidata è passiva per 1.680,2 milioni di euro rispetto ai 1.205,2 milioni di euro a fine 2012, con un incremento che riflette essenzialmente la consueta stagionalità della variazione capitale circolante netto.

La partecipata Prelios ha registrato nel primo trimestre 2013 ricavi consolidati pari a 26,1 milioni di euro rispetto ai 32,9 milioni dei primi tre mesi del 2012. In particolare, i ricavi della piattaforma di gestione, italiana ed estera, ammontano a 24,8 milioni di euro (30,9 milioni al 31 marzo dello scorso anno). Il risultato operativo (EBIT) è negativo per 3,4 milioni di euro (positivo per 2,7 milioni nel primo trimestre 2012), quasi totalmente condizionato dal risultato delle attività di investimento connesso al deterioramento del contesto economico-finanziario.

Il risultato netto di competenza è negativo per 18,5 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai -23,7 milioni del 31 marzo 2012. Il risultato netto, su cui pesano oneri finanziari per 10,6 milioni di euro, non recepisce ancora degli effetti contabili dell’operazione straordinaria approvata dal Consiglio di Amministrazione di Prelios del 27 marzo 2013 e dall’Assemblea dei soci dell’8 maggio 2013. La posizione finanziaria netta è passiva per 543,1 milioni di euro (520,5 milioni di euro al 31 dicembre 2012).

PROSPETTIVE PER L’ESERCIZIO IN CORSO

Il Gruppo Camfin beneficerà nel corso dell’esercizio 2013 del previsto miglioramento dei risultati di Pirelli & C. Con riferimento alla Capogruppo, si prevede che il Conto Economico 2013 chiuda in utile grazie alla crescita del dividendo della principale collegata Pirelli & C., la cui Assemblea ha deliberato la distribuzione di un dividendo per azione ordinaria pari a 0,32 euro per azione (0,27 euro nell’esercizio precedente) e di 0,39 euro per azione di risparmio (0,34 euro nell’esercizio precedente). L’incasso di competenza del Gruppo Camfin sarà di 39,9 milioni di euro, in crescita di circa il 20% rispetto ai 33,6 milioni incassati nel 2012.

EVENTI SUCCESSIVI AL 31 MARZO 2013

Il 6 maggio 2013 Camfin, Intesa Sanpaolo e Massimo Moratti hanno sottoscritto un accordo preliminare impegnandosi a sottoscrivere un nuovo patto parasociale avente ad oggetto Prelios, subordinato all’approvazione, avvenuta l’8 maggio scorso, dell’operazione di rafforzamento patrimoniale da parte dell’Assemblea di Prelios. Da tale data si è risolto il precedente patto Prelios sottoscritto il 25 ottobre 2010.

Il 13 maggio 2013 l’Assemblea di Pirelli & C. ha approvato la distribuzione di un dividendo di 0,32 euro per azione ordinaria (0,27 euro nell’esercizio precedente) e 0,39 euro per azione di risparmio (0,34 euro nell’esercizio precedente) che sarà messo in pagamento il 23 maggio prossimo con data di stacco cedola il 20 maggio 2013.