Trimestrale A2A al 31 marzo 2018

Il primo trimestre 2018 si è concluso per A2A con risultati economico-finanziari soddisfacenti e superiori alle aspettative della società.

A2A gas energiaLo scenario del primo trimestre 2018 è stato caratterizzato da quotazioni dell’energia elettrica e del gas meno favorevoli per A2A rispetto al corrispondente periodo 2017: il PUN Base Load è sceso del 5% rispetto al primo trimestre 2017 ed il prezzo medio del gas al PSV è risultato in aumento del 7% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente.

In questo quadro, A2A archivia i primi tre mesi del 2018 con risultati economico-finanziari soddisfacenti e superiori alle aspettative della società. La crescita è stata trainata principalmente dalla Business Unit Generazione che, anche grazie alla cessione del portafoglio dei titoli ambientali in scadenza, ha confermato l’ottimo primo trimestre del 2017 favorito da eccezionali condizioni di mercato associate
all’andamento del mercato energetico francese.

Il Margine Operativo Lordo sale a 408 milioni di euro, segnando un +4% rispetto al primo trimestre 2017, l’utile netto cala invece a 173 milioni di euro dai 180 milioni al 31 marzo 2017, penalizzato dal maggior carico fiscale.

In crescita gli investimenti per 76 milioni di euro, con un +43% rispetto al primo trimestre 2017, la generazione di cassa è stata di oltre 90 milioni di euro. La posizione finanziaria netta si riduce a 3.176 milioni di euro, nonostante l’impatto sulla stessa, pari a 41 milioni di euro, delle operazioni di M&A concluse nel mese di febbraio.