Scuola: per 75mila precari opportunita’ di un posto fisso

Buone notizie per 75.000 precari nella scuola. Il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo ha dato il via libera al decreto rettificativo e integrativo del D.M. N.249/2010.

Affianca al Tfa ordinario percorsi abilitanti riservati (il cosiddetto Tfa speciale), come misura transitoria limitata alle annualita’ 2012-13, 2013-14 e 2014-15.

Gli interessati a questa novita’ sono i docenti non abilitati, che pero’ hanno svolto almeno tre anni di insegnamento entro gli anni scolastici 1999-2000 e 2011-12.

Per diventare efficace deve essere ora registrato alla Corte dei Conti e pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

COME FUNZIONA

Ora sara’ avviata la programmazione dei percorsi, articolati in tre step, per arrivare all’abilitazione all’insegnamento nella scuola: una prova nazionale, tendente ad accertare le capacita’ logiche, di sintesi e linguistiche del candidato, il quale potra’ conseguire un punteggio fino a 35 punti.

La graduatoria compilata sulla base dei punteggi conseguiti nella prova nazionale servira’ anche a stabilire l’ordine delle ammissioni ai percorsi abilitanti riservati nelle singole universita’, che potranno prevedere piu’ edizioni; percorso universitario con insegnamenti in aula per un totale di 41 crediti formativi, con verifiche per ciascun insegnamento che – se superate – potranno far conseguire all’abilitando da 30 a 50 punti; prova finale, che andra’ ad accertare la preparazione professionale dell’abilitando e che sara’ valutata con un punteggio fino a 15 punti.

Il titolo di abilitazione sara’ dunque conseguito se il candidato avra’ ottenuto un punteggio complessivo di almeno 60/100.

Autore: redazione – Finanzautile.org