Prysmian: $45 mln in cash per Gulf Coast

Il gruppo Prysmian ha acquisito il 100% della statunitense Gulf Coast, con sede a Houston, per circa 45 milioni di dollari in cash.

Prysmian ha rilevato il 100% della società privata statunitense Gulf Coast Downhole Technologies per un corrispettivo iniziale, soggetto ad aggiustamento, di circa 45 milioni di dollari in cash. La transazione prevede un earn-out da calcolare su una media di Ebitda combinato nei prossimi tre anni ed un esborso massimo a tale titolo di circa 21 milioni.

Gulf Coast Downhole Technologies, con sede a Houston ed un fatturato di circa 34 milioni nel 2014, è attiva nella progettazione e fornitura di soluzioni innovative per i sistemi downhole per l’industria petrolifera. I suoi prodotti sono installati nei pozzi petroliferi di tutto il mondo e sono parti integranti dei sistemi che forniscono il controllo, l’iniezione, il mantenimento del flusso di fluidi e il monitoraggio all’interno dei pozzi estrattivi.

Con l’integrazione fra Gulf Coast Downhole Technologies e il gruppo DHT della nostra business unit, SURF DHT, Prysmian potrà accelerare l’espansione in un interessante business a elevato valore aggiunto ed elevato ritorno sul capitale investito e incrementare la propria esposizione in segmenti ad alto contenuto tecnologico. La customer proximity è uno dei nostri obiettivi principali e, facendo leva sulla nostra presenza globale, porteremo le capacità innovative di Gulf Coast Downhole Technologies a una più vasta base clienti. L’integrazione dei due marchi è essenziale per lo sviluppo di una supply chain versatile e avanzata.“, ha dichiarato l’ad Valerio Battista.