Pirelli: vola l’utile nel primo trimestre 2018 ma calano i ricavi

Balzo dell’utile netto nel primo trimestre 2018 per Pirelli. Confermati i target di profittabilità e il rafforzamento sull’High Value.

pirelli proveraIl primo trimestre 2018 si chiude per Pirelli con un utile netto in ascesa dell’86,7% a 92,4 milioni di euro rispetto ai 49,5 milioni del primo trimestre 2017. In flessione invece i ricavi a 1,31 miliardi di euro contro i 1,34 miliardi dei primi tre mesi del 2017 (-2,2% la variazione complessiva dopo impatto cambi pari a -7,3%).

In forte miglioramento la componente price/mix che segna nel trimestre un +7,2% (+5,5% nel primo trimestre 2017). Decisa crescita sul segmento High Value: +13,4% la crescita organica dei ricavi, con un’incidenza sul fatturato pari al 63,6% (57,9% nel primo trimestre 2017). Volumi High Value in crescita del 12,8%.

L’Ebit Adjusted ante costi di start-up sale del 4,5% a 229,4 milioni (219,5 milioni nel primo trimestre 2017), con un margine sui ricavi in aumento al 17,5% (16,4% nel primo trimestre 2017).

La Posizione finanziaria netta cala a 3.938,9 milioni di euro rispetto ai 5.525,2 milioni di euro del primo trimestre 2017.

DATI PREVISIONALI 2018

Confermati i target di profittabilità (Ebit Adjusted ante costi di Start up >1 miliardo di euro ed Ebit adjusted a ~1 miliardo di euro) e Posizione Finanziaria Netta (~2.3x il rapporto PFN/Ebitda Adjusted ante costi di start up).

Confermato il rafforzamento sull’High Value (≥60% il peso sui ricavi, ≥83% il peso sull’Ebit Adjusted ante costi di start up).

Crescita organica dei ricavi attesa uguale o maggiore di +9% (circa +4% includendo l’effetto dei cambi e l’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 15).