Online gaming, nuove tecnologie e siti AAMS

Grazie alle nuove tecnologie il numero dei siti di online gaming (casino, giochi vari, scommesse sportive, etc.) si è moltiplicato in misura esponenziale.

netbet online gamingNel mondo digitale, dove internet sta giocando un ruolo sempre più importante nella vita di ognuno, il settore che ne sta traendo maggiore vantaggio è proprio quello dell’online gaming che in meno di 20 anni si è evoluto in un mercato da 35 miliardi di dollari annuali. Dagli albori, gli anni ’90, ad oggi, il numero dei siti di online gaming (casino, giochi vari, scommesse sportive, etc.) si è moltiplicato in misura esponenziale soprattutto perchè le piattaforme sono facilmente accessibili in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento da smartphone, pc e tablet.

Le nuove tecnologie hanno contribuito fortemente al boom del gaming online in versione mobile. Studi accurati rivelano che 10 miliardi di dollari sono stati messi in gioco attraverso le applicazioni per smartphone.

Cruciale è però la scelta dell’operatore che deve garantire un gioco sicuro e responsabile, elemento importante di rassicurazione per i nuovi giocatori, ed essere in possesso di licenza AAMS come casino.netbet.it che offre un servizio di qualità per tutti i tipi di utenti, dai principianti ai professionisti. Ampia è la varietà di giochi: dalle slot machine, al casinò (roulette, blackJack, video Poker), dalle scommesse sportive live per tutti i gusti (calcio, tennis, basket, baseball, boxe, ciclismo, motori e tanti altri) ai giochi vari. Disponibile inoltre una chat con cui è possibile socializzare e comunicare con gli altri utenti così come ricevere assistenza dallo staff.

Il gioco online può quindi essere definito una vera e propria industria. Solo nel 2016 ha generato 750 milioni di euro di entrate per i bilanci statali. Il settore è praticamente esploso in seguito all’applicazione della regolamentazione AAMS e all’ingresso in Italia di numerosi operatori internazionali del gaming online che registrano numeri importanti sia per quanto riguarda l’aumento dei giocatori, con la conseguente migrazione di capitali dal terrestre all’online, sia in termini puramente economici. Nel complesso il fatturato dell’industria dei giochi, compresi quelli in rete come l’online gaming, online casino, slot games, scommesse sportive e quant’altro, vale l’1,15% del Pil italiano.

Insomma, pare proprio che l’industria del gioco non conosca la crisi, anzi proseguono gli investimenti e gli accordi tra gli stati. Come riporta il sito Repubblica.it, Spagna, Francia, Portogallo e Italia hanno siglato un’intesa per vedere i giocatori coinvolti in una sola piattaforma di gioco internazionale.