Mps e Confesercenti insieme per il credito alle imprese

Nella riunione tra Fabrizio Viola, amministratore delegato di Banca Mps, e Massimo Vivoli, vice presidente nazionale di Confesercenti e presidente di Italia Comfidi, è stata fatta una verifica ad ampio raggio del rapporto di collaborazione tra Mps e le imprese rappresentate da Confesercenti.

Sono state approfondite le problematiche dell’accesso al credito da parte delle PMI, con particolare riferimento a quelle del commercio, turismo e servizi, nel particolare contesto congiunturale che coinvolge il nostro Paese.

L’obiettivo di entrambe le parti è di rilanciare iniziative e progetti di partnership in grado di realizzare maggiori flussi di credito alle aziende associate che hanno progetti di consolidamento e di sviluppo nell’ottica di contribuire concretamente alla ripresa economica.

Fabrizio Viola ha confermato il proprio supporto alle imprese associate, in particolare a quelle più dinamiche e moderne, con l’intento di favorire la diffusione della provvista agevolata messa a disposizione del sistema dalla Cassa Depositi e Prestiti (CDP).

Italia Comfidi, grazie anche alle misure approvate dal Governo nel recente ‘Decreto del Fare‘, può oggi aiutare maggiormente le imprese ad accedere con rapidità a maggiori quantità di credito, grazie alla fornitura della garanzia del Confidi coperta anche dalla contro-garanzia del Fondo Centrale di Garanzia per il credito alle PMI.

Ciò può consentire a Banca Mps di contenere il proprio impegno di capitale ed ampliare la propria offerta di credito alle imprese del sistema Confesercenti che si rivolgono alla banca tramite Italia Comfidi.