Lottomatica: utile netto primo trimestre 2013 +30%, dal 3 giugno nuovo brand GTECH

Marco Sala, Amministratore Delegato di Lottomatica Group, ha dichiarato: “Abbiamo continuato a conseguire buoni risultati anche nel primo trimestre dell’anno, durante il quale sono stati fatti progressi significativi

verso la realizzazione del nostro nuovo modello organizzativo, grazie al quale diventeremo una multinazionale orientata al cliente, in grado di rispondere ancora più efficacemente e con maggiore efficienza all’evoluzione del mercato”.

L’assemblea degli azionisti ha approvato il cambio di denominazione sociale in GTECH a partire dal prossimo 3 giugno, grazie al posizionamento raggiunto a livello mondiale da questo brand, e il nuovo ticker delle azioni in borsa sarà GTK.

I Ricavi consolidati hanno segnato un incremento del 2,2% attestandosi a €798 milioni rispetto ai €780 milioni del primo trimestre del 2012. Tale incremento è stato sostenuto dalle vendite di apparecchi VLT sul mercato canadese e di un sistema centrale a un cliente europeo. L’andamento dei ricavi delle Attività italiane, se si esclude il maggiore prelievo fiscale sulle VLT, è stato in linea con l’anno precedente ed è stato sostenuto dal Lotto e dall’andamento positivo del payout delle scommesse sportive.

Al netto dell’impatto del livello record raggiunto dal jackpot del Mega Millions nel primo trimestre dello scorso anno, i ricavi del segmento GTECH Lottery quest’anno hanno registrato un leggero incremento.

L’EBITDA si è attestato a €300 milioni, in crescita del 7% rispetto al primo trimestre dell’anno scorso, grazie all’incremento delle vendite di prodotti in Canada e ai maggiori proventi delle attività italiane, che hanno beneficiato di un minore payout delle scommesse sportive, degli effetti delle azioni di efficientamento dei costi intraprese nel 2012 e della crescita del Lotto.

Al netto del recupero di un investimento per 4,5 milioni di euro nel primo trimestre 2012, l’EBITDA di GTECH ha registrato un leggero incremento rispetto al primo trimestre dell’anno scorso. L’utile operativo è aumentato di €22 milioni attestandosi a €192 milioni che, insieme a una più favorevole incidenza degli oneri fiscali, ha contribuito all’incremento dell’Utile Netto di pertinenza del gruppo a €75 milioni rispetto a €58 milioni. La spesa per interessi è stata in linea con il primo trimestre dell’anno scorso per un importo pari a €40 milioni.

L’utile netto è cresciuto del 29,7% a 74,7 milioni di euro grazie anche a una più favorevole incidenza degli oneri fiscali.

L’utile per azione (EPS) è cresciuto del 30% passando da €0,33 a €0,43.

Gli investimenti nel trimestre sono stati in linea con il 2012 attestandosi a €53 milioni. Al 31 marzo del 2013 il Patrimonio netto consolidato ammontava a €2,82 miliardi e la Posizione finanziaria netta (PFN) di Gruppo era pari a €2,64 miliardi rispetto a €2,55 miliardi del 31 dicembre 2012, principalmente per via della fluttuazione di capitale circolante. Come già comunicato, la riduzione dell’indebitamento è attesa nella seconda metà del 2013 e si prevede di raggiungere gli obiettivi prefissati per la PFN entro la fine dell’anno.

Lottomatica Group ha recentemente raggiunto un accordo per acquisire una quota di minoranza in uno dei fondi di Emma Delta che si è aggiudicata la gara per la privatizzazione del 33% di Opap, realizzata dall’Hellenic Republic Asset Development Fund.

Il perfezionamento della transazione relativa alla partecipazione in OPAP è subordinato all’approvazione da parte degli organismi regolatori competenti ed è previsto che si concluda nella seconda metà del 2013.

Si tratta di un investimento strategico attraverso il quale Lottomatica Group, in qualità di partner industriale, vuole apportare il proprio contributo in termini di know how ed esperienza maturata a livello internazionale nel campo delle tecnologie, della gestione e del lancio di nuovi prodotti.