L’industria del risparmio gestito supera i €120 mld

Prosegue il momento positivo per il risparmio gestito italiano che nel periodo gennaio-settembre 2015 vede salire il bilancio della raccolta oltre quota 120 mld di euro. Bene le gestioni di portafoglio.

Continua il trend di crescita dell’industria del risparmio gestito italiano che archivia anche il mese di settembre 2015 con una raccolta netta positiva pari a 8,7 miliardi di euro, spingendo il bilancio da inizio anno oltre i 120 miliardi di euro. Di questi 84,8 sono confluiti nelle gestioni collettive che hanno chiuso il nono mese dell’anno con flussi pari a 2,8 miliardi, grazie soprattutto ai 3,3 miliardi registrati dai fondi flessibili che da gennaio vantano un bilancio positivo di 44,5 miliardi di euro.

Per quanto riguarda le gestioni di portafoglio settembre si chiude con una raccolta netta di 5,8 miliardi che porta il saldo da gennaio a quota 35,3 miliardi di euro, di cui 20,8 raccolti delle gestioni istituzionali e 14,5 dalle gestioni retail.

Complessivamente l’industria del risparmio gestito italiano gestisce, alla fine di settembre, 1.714 miliardi di euro, un risultato pressoché stabile rispetto al mese precedente. Lo ha reso noto Assogestioni.it