Le regole principali dell’Analisi Tecnica

Vediamo insieme le tre regole principali dell’analisi tecnica che vi permetteranno di iniziare a studiare i mercati e i grafici con serenità.

analisi tecnicaL’analisi tecnica si basa principalmente su tre regole fondamentali che ricordano ai traders che la utilizzano alcuni concetti da non scordarsi mai. Stiamo parlando di studi fondamentali che qualunque investitore deve prima e poi affrontare. Sul nostro portale TendenzaMercati abbiamo ribadito più volte l’importanza di questa disciplina che ha origini agli inizi del ‘900.

Dalle teorie dello studioso Dow derivano alcuni concetti fondamentali che cercheremo di sviscerare in questo articolo. Si parte dall’idea che il mercato incorpori delle tendenze (trends) fino all’assunto che la storia si ripete attraverso delle dinamiche più o meno consolidate, basate sul passato recente.

Rispetto ad altri tipi di studio l’analista “tecnico” analizza i movimenti e le oscillazioni dei prezzi cercando di fare delle previsioni sulla direzione che il mercato prenderà. Chiunque voglia investire oggi, come sappiamo, ha l’obiettivo di fare i profitti più elevati possibili dalle operazioni di compravendita. Il prezzo di un asset finanziario non è l’unica componente a cui fare attenzione perché alla sua formazione concorrono dinamiche più complesse e di importanza strategica. Ci sono le aspettative di chi opera sui mercati finanziari e ci sono aspetti psicologici come la paura, l’emotività, anche a livello collettivo, che possono determinare movimenti inaspettati dei mercati.

Da un punto di vista tecnico gli indicatori svolgono un ruolo rilevante nell’elaborazione dell’analisi. Guide approfondite si possono trovare su http://www.comefaretradingonline.com/analisi-tecnica/ dove uno per uno i singoli indicatori vengono spiegati con degli esempi pratici. Nel mondo dell’analisi tecnica niente è dato per scontato. Il mercato, secondo l’analisi tecnica, non deve essere necessariamente razionale, in quanto il movimento dei mercati è dovuto alla psicologia ed ai comportamenti dell’uomo. Nelle fasi positive quindi, ci sarà un eccesso di euforia ed avidità. Nelle fasi negative invece, ci sarà una prevalenza di paura e tensione.

Non farti cogliere dal panico a causa delle fluttuazioni del mercato” Warren Buffett

La prima regola principale dell’analisi tecnica

Il mercato sconta tutto“: nei prezzi di qualsiasi coppia forex, sono già inclusi tutti quei fattori di tipo psicologico, politico, fondamentale che ne hanno caratterizzato l’andamento. Ogni informazione che è disponibile nel mondo, è già presente nel prezzo di mercato stesso. A volte, addirittura, il mercato “scommette” su decisioni future, come ad esempio un possibile innalzamento o taglio dei tassi d’interesse di X Banca Centrale.

La seconda regola principale dell’analisi tecnica

La seconda regola dell’analisi tecnica è quella che, se rispetterete, vi farà tradare sempre nella direzione giusta:

I prezzi si muovono in base ai trend“, questo significa che individuando un trend, saremo già avvantaggiati rispetto agli altri traders presenti sui mercati. Un trend può essere di tre tipi: crescente, decrescente oppure laterale. Solitamente un trend rialzista è caratterizzato da massimi e minimi sempre crescenti, un trend ribassista invece è caratterizzato da massimi e minimi decrescenti, i movimenti laterali invece avvengono quando il cross oscilla in un range per del tempo, rimanendo quindi “laterale”.

La terza regola principale dell’analisi tecnica

La terza regola è quella che vi sembrerà più assurda, ma che è stata dimostrata da studiosi come Elliott che con le sue “Onde di Elliott” dimostra che “Il mercato è ciclico e si ripete in maniera uguale o simile“. Questo significa che per comprendere il presente e i possibili movimenti futuri, è di vitale importanza studiare il passato. Questo perché il comportamento e la psicologia dell’uomo si evolve in maniera ricorrente e uniforme.

L’analisi tecnica quindi, ha lo scopo di rappresentare prima di tutto il prezzo, cercando di prevederne l’andamento futuro e permetterci il migliore ingresso possibile nel mercato, seguita dall’uscita più conveniente possibile. Per far ciò è necessario individuare lo stato iniziale del trend aprendo una posizione dalla quale usciremo quando le condizioni precedenti di trend non esisteranno più, in quanto il trend si sarà invertito.