Hera – Amga: approvato il progetto di fusione

I Consigli di Amministrazione di Hera e di Amga hanno approvato e sottoscritto l’accordo quadro per l’integrazione di Amga nel Gruppo Hera ed approvato il relativo progetto di fusione.

I CdA di Hera e AMGA, controllata al 58,69% dal Comune di Udine, hanno approvato il progetto di fusione per incorporazione di Amga in Hera. Alla Fusione seguirà il conferimento delle attività di distribuzione gas di Amga all’interno di AcegasAps (che a seguito dell’operazione muterà denominazione in AcegasApsAmga) e delle attività di vendita energia e gestione calore all’interno di Hera Comm, le quali manterranno autonomia giuridica, ragione sociale e sede legale ad Udine. Il Comune di Udine entrerà a far parte del Patto di Sindacato di Hera con il suo rappresentante e sarà presente nel Consiglio di Amministrazione di AcegasAps.

I razionali industriali dell’operazione

Il Gruppo Hera ed il Gruppo Amga presentano molte caratteristiche comuni, industriali, di contiguità territoriale, di assetto proprietario e di percorso di sviluppo. L’integrazione tra le due realtà potrà consentire di valorizzare al meglio le rispettive strutture industriali nei settori gas, energia elettrica, illuminazione pubblica, gestione impianti e cogenerazione nonché nelle attività collegate, sia sulle dimensioni di scala che in quelle di presidio della filiera, anche grazie al trasferimento verso Amga delle piattaforme tecnologiche e del know how sviluppati dal Gruppo Hera.

L’aggregazione di Amga, segue di pochi mesi il rafforzamento del Gruppo Hera (sempre attraverso AcegasAps), nelle attività nella Provincia di Gorizia e dunque rappresenta un ulteriore passaggio nella politica di sviluppo e razionalizzazione della presenza del Gruppo in Friuli-Venezia Giulia, che può già contare sul radicamento industriale e operativo di AcegasAps, integrata a inizio 2013. La nuova realtà, omogenea territorialmente e in grado di valorizzare la base industriale già presente, potrà, con ancora maggiore efficienza ed efficacia, rispondere alle crescenti necessità di servizio del territorio. L’operazione risponde ad un razionale industriale solido che vede, fra gli altri, i seguenti elementi qualificanti:

(i) Coerentemente con quanto indicato nel Piano Industriale 2013-2017, il prosieguo del percorso di crescita del Gruppo Hera, avvenuto, inoltre, grazie al recente aumento di capitale conseguente anche alle intese raggiunte con il Fondo Strategico Italiano.

(ii) La valorizzazione della presenza costruita in Friuli Venezia Giulia, con la possibilità di un’integrazione industriale rapida grazie alle numerose analogie organizzative ed operative con la realtà territoriale di AcegasAps e quelle commerciali di Hera Comm.

(iii) L’integrazione, nelle Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, delle competenze industriali e di gestione sviluppate da Amga nella distribuzione del gas.

(iv) Il conseguimento di dimensioni di scala e complementarietà industriali forti nel settore dell’energia, con un rafforzamento del posizionamento competitivo delle attività di Amga.

(v) Il rafforzamento di un portafoglio di business differenziato e ben bilanciato tra attività regolate e a libero mercato che in questi anni ha assicurato un percorso di crescita costante.

(vi) L’opportunità della valorizzazione delle risorse umane e professionali, nonché il mantenimento degli attuali livelli occupazionali.

(vii) L’ottimizzazione della presenza industriale in Bulgaria, dove sia Amga che AcegasAps sono attive nella distribuzione e vendita del gas a clientela civile e industriale.

Le attività Amga: lo sviluppo e l’ubicazione a Udine della Direzione Gas della nuova realtà

Rispetto agli azionisti di Amga, di cui Hera, tramite AcegasAPS, detiene circa il 6,7%, l’integrazione offre un’opportunità poiché contribuisce al percorso di consolidamento nella distribuzione del gas, rafforzando la prospettiva già identificata in vista delle prossime gare, e rilancia lo sviluppo nelle altre attività, consentendo di rinforzare efficacemente il posizionamento nel contesto competitivo e delle attività innovative a basso impatto ambientale, imperniando l’azione nel mantenimento della presenza sul territorio. In particolare, a Udine avrà sede la Direzione Distribuzione Gas per il Veneto e Friuli-Venezia Giulia nell’ambito di AcegasAps che, a seguito dell’operazione, assumerà la denominazione di AcegasApsAmga.