FTSEMib in ripresa, in evidenza i bancari

Il clima pre-festivo delle borse asiatiche favorisce il recupero dell’FTSE Mib. Acquisti sul comparto bancario, contrastati i titoli del lusso.

La sessione infrasettimanale, caratterizzata da repentini cambi di direzione, si conclude in rialzo per l’FTSE Mib a 21612 punti. (+0,75%). I mercati hanno beneficiato delle indicazioni positive giunte dal fronte macro economico Usa ed in particolare dalla stima Adp sull’andamento del mercato del lavoro negli Stati Uniti d’America che ha evidenziato 190mila nuovi occupati nel settore non agricolo e dal dato sulla produttività Usa del secondo trimestre che è stata rivista al rialzo al +3,3% dal +1,3% preliminare. Venerdì 4 settembre sarà pubblicato il Rapporto sull’occupazione Usa del mese di agosto.

In attesa dell’annuncio della Fed sui tassi di interesse, previsto nel corso del meeting del Fomc del prossimo 16/17 settembre, Piazza Affari recupera parte delle perdite registrate nella seduta di ieri, complice anche il clima pre-festivo delle borse asiatiche che riprenderanno le contrattazioni lunedì prossimo.

Buona la performance dei bancari: Popolare Milano (+4,43% a 0,955 euro), Intesa Sanpaolo (+2,47% a 3,236 euro), Banca Mps (+0,84% a 1,808 euro), Banco Popolare (+1,28% a 15,07 euro), Unicredit +1,07% a 5,69 euro).

Contrastati i titoli del lusso: S. Ferragamo (-0,51% a 23,44 euro), Tod’s (+0,56% a 81,10 euro), Luxottica (+1,45% a 59,60 euro).