Fabbisogno statale settembre 2013 vola a 15,5 miliardi di euro

Forte accelerazione del fabbisogno del settore statale che a settembre 2013 ha raggiunto quota 15.500 milioni di euro.

Il dato ha evidenziato un deciso peggioramento del fabbisogno se si confronta con gli 11 milioni e passa del mese di settembre 2012, i 9,2 miliardi di euro dello scorso agosto e gli 8.8 miliardi di euro del mese di luglio 2013.

I dati ancora provvisori sulle entrate fiscali del mese fanno invece stimare un andamento del gettito migliore delle aspettative.

Il peggioramento del fabbisogno statale, aumentato di 4.100 milioni di euro circa, è riconducibile alla accelerazione della dinamica dei prelievi delle amministrazioni pubbliche, in relazione soprattutto al pagamento dei debiti pregressi. a più elevati rimborsi fiscali (aumentati nei primi nove mesi dell’anno di 3.500 milioni rispetto allo stesso periodo del 2012) ed a maggiori pagamenti per interessi a causa di una diversa calendarizzazione delle emissioni rispetto al 2012.