EXOR: accordo definitivo sull’acquisizione di PartnerRe

L’intesa definitiva di EXOR con PartnerRe fa seguito alla decisione comune di PartnerRe e AXIS Capital Holdings Limited di risolvere il loro accordo di fusione.

EXOR, la società di investimento controllata dalla Famiglia Agnelli, con una capitalizzazione di circa US$ 12 miliardi e un Net Asset Value pari a circa US$ 15 miliardi, ha firmato l’accordo definitivo per acquisire tutte le azioni ordinarie di PartnerRe in circolazione al prezzo di US$ 137,50 per azione in contanti, più un dividendo speciale di US$ 3,00 per azione, per un controvalore complessivo di US$ 140,50 per azione, pari a una valorizzazione di PartnerRe di circa US$ 6,9 miliardi.

L’intesa definitiva di EXOR con PartnerRe fa seguito alla decisione comune di PartnerRe e AXIS Capital Holdings Limited (“AXIS”; NYSE: AXIS) di risolvere il loro accordo di fusione e cancellare l’Assemblea Straordinaria degli Azionisti PartnerRe programmata per il 7 agosto 2015.

In base alle condizioni contrattuali dell’operazione EXOR, gli Azionisti Privilegiati di PartnerRe riceveranno inoltre i miglioramenti annunciati il 20 luglio 2015.

John Elkann, Presidente e Amministratore Delegato di EXOR, ha commentato: “L’accordo firmato oggi è molto positivo per PartnerRe e EXOR. Grazie al nostro impegno di azionisti stabili, PartnerRe continuerà a svilupparsi come primaria società di riassicurazione indipendente e globale. EXOR lavorerà ora con il Consiglio di Amministrazione e il management di PartnerRe al fine di garantire il successo dei prossimi passi. Vorrei ringraziare i nostri colleghi azionisti per il continuo sostegno che ci hanno dimostrato negli ultimi mesi”.

L’accordo prevede un periodo di “go shop”, durante il quale il Consiglio di Amministrazione di PartnerRe avrà il diritto di sollecitare e valutare eventuali offerte concorrenti all’operazione EXOR, avviando negoziazioni in merito ad eventuali proposte ricevute prima del 14 settembre 2015, il tutto nell’ambito delle usuali limitazioni.

L’operazione richiede l’approvazione degli azionisti di PartnerRe riuniti in Assemblea Straordinaria che verrà convocata non appena possibile. Il perfezionamento dell’operazione è atteso non oltre il primo trimestre del 2016.