Enel: risultato netto in crescita nel primo trimestre 2018

Francesco Starace, ad del gruppo Enel, ha espresso soddisfazione per i conti del primo trimestre e ha confermato i target finanziari per il 2018.

enel StaraceIl Gruppo Enel ha ottenuto risultati eccellenti nel primo trimestre del 2018, con un incremento a due cifre nel risultato netto, per effetto soprattutto di rinnovabili e reti, due aree chiave per la crescita industriale, in linea con il Piano Strategico. Nel trimestre ci siamo impegnati per migliorare ulteriormente l’efficienza operativa, riuscendo a mantenere invariati i costi per la generazione di cassa in termini nominali e a ridurre del 2,6% le spese operative. Durante i primi tre mesi dell’anno, abbiamo anche raggiunto un importante traguardo nella Semplificazione di Gruppo, completando con successo la riorganizzazione delle attività in Cile, dove ora possiamo contare su di una struttura societaria più lineare lungo l’intera catena del valore: dalla generazione rinnovabile e convenzionale alla distribuzione, fino al retail. I risultati raggiunti e i progressi realizzati nell’esecuzione del Piano Strategico 2018-2020 ci permettono di confermare i target finanziari per il 2018” ha commentato Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel.

Highlights finanziari gruppo Enel primo trimestre 2018

In crescita del 3,1% l’EBITDA a 4.037 milioni di euro, rispetto ai 3.914 milioni di euro nel primo trimestre 2017, per effetto della crescita nelle rinnovabili e nella distribuzione, nonché del miglioramento dei margini nei mercati finali in Iberia, fattori che hanno più che compensato l’effetto cambi negativo. L’EBITDA ordinario segna invece un rialzo del 3,9%.

Calano i ricavi del gruppo Enel nei primi tre mesi del 2018 in misura del 2,2%, contrazione principalmente attribuibile all’evoluzione negativa dei tassi di cambio, in particolare in Sud America.

L’EBIT sale dello 0,5% a 2.538 milioni di euro (2.525 milioni di euro nel primo trimestre 2017) nonostante l’incremento degli ammortamenti ed adeguamenti di valore del periodo, dovuto all’applicazione del principio IFRS 15 e a svalutazioni di crediti commerciali.

Il risultato netto del gruppo Enel registra un +18,9% e si attesta a 1.169 milioni di euro, (983 milioni di euro nel primo trimestre 2017), crescita riconducibile al miglioramento del risultato operativo, ai minori oneri finanziari netti derivanti dalla buona gestione delle passività finanziarie, nonché al minor carico fiscale in particolare in Italia.

L’utile netto ordinario sale del 10,4% a 1.041 milioni di euro contro i 943 milioni del primo trimestre 2017. L’indebitamento finanziario netto aumenta dell’1,2% a 37.871 milioni di euro (37.410 milioni di euro a fine 2017) per effetto del pagamento dell’acconto sul dividendo relativo all’esercizio 2017 e degli investimenti del periodo, fattori che hanno più che compensato i flussi di cassa della gestione operativa.