Enel Green Power: ricavi primo trimestre 2013 +20,9%, sale l’indebitamento finanziario

Francesco Starace, Ad e Direttore generale di Enel Green Power, ha dichiarato : “I risultati raggiunti nel primo trimestre 2013 confermano la buona esecuzione della strategia di diversificazione nello sviluppo tecnologico e geografico.

La positiva performance economica del periodo è stata trainata da una forte disponibilità di risorsa idrica ed eolica, da una buona disponibilità tecnica del parco impianti e dall’aumento di capacità installata.

Anche questo primo trimestre ha infatti visto una crescita di capacità di oltre 200 MW che, unitamente ai progetti in sviluppo, lasciano prevedere il raggiungimento a fine anno del target di circa 1000 MW di capacità aggiuntiva annunciata ai mercati.”

HIGHLIGHTS ECONOMICO-FINANZIARI

Ricavi totali a 724 milioni di euro (599 milioni al 31.03.2012, +20,9%);
Ebitda a 478 milioni di euro (379 milioni al 31.03.2012, +26,1%);
Ebit a 320 milioni di euro (230 milioni al 31.03.2012, +39,1%);
Risultato netto del gruppo a 148 milioni di euro (97 milioni al 31 marzo 2012, +52,6%);
Indebitamento finanziario netto a 5.125 milioni di euro (4.614 milioni al 31 dicembre 2012,+11,1%);
Capacità installata netta a 8.188 MW (7.201 al 31.03.2012, +13,7%);
Produzione netta a 7,4 TWh (5,9 TWh al 31.03.2012, +25,4%).

PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELLA GESTIONE

Il 2012 ha rappresentato un anno fondamentale nel confermare la posizione di leadership di Enel Green Power nel settore delle energie rinnovabili e nel raggiungimento degli obiettivi strategici assunti con il mercato finanziario.
Il Gruppo nel corso del 2013 proseguirà nell’esecuzione del Piano Strategico, confermando la crescita della potenza installata e focalizzando i suoi sforzi principalmente nei paesi emergenti attraverso uno sviluppo equilibrato in tutte le principali tecnologie.

Parallelamente all’obiettivo della crescita di capacità Enel Green Power focalizzerà i suoi sforzi nella razionalizzazione dei costi operativi attraverso una gestione sempre più diretta del parco impianti e nell’esercizio efficiente degli stessi.

L’attenzione del Gruppo sarà rivolta ai mercati con abbondanti risorse rinnovabili, stabilità del sistema regolatorio ed elevata crescita economica.

Nel 2013 si proseguirà nella ricerca di nuove opportunità di crescita in paesi con un ampio potenziale di sviluppo, sempre con l’obiettivo di incrementare la diversificazione geografica.