Enel Green Power: ricavi 2012 +8%, indebitamento +14.6%

Il CdA di Enel Green Power ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2012. I Ricavi totali del gruppo ammontano a 2,7 miliardi di euro, in aumento dell’8% rispetto a 2,5 miliardi di euro del 2011, inclusivi delle partite non ricorrenti. La crescita dei ricavi è pari a 0,2 miliardi di euro ed è principalmente riconducibile alla vendita di energia elettrica derivante dalla maggiore produzione realizzata in Iberia e America Latina, Nord America e nel resto d’Europa.

Il CdA di Enel Green Power ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2012. I Ricavi totali del gruppo ammontano a 2,7 miliardi di euro, in aumento dell’8% rispetto a 2,5 miliardi di euro del 2011, inclusivi delle partite non ricorrenti. La crescita dei ricavi è pari a 0,2 miliardi di euro ed è principalmente riconducibile alla vendita di energia elettrica derivante dalla maggiore produzione realizzata in Iberia e America Latina, Nord America e nel resto d’Europa.

L’Ebitda (margine operativo lordo) è pari a 1,7 miliardi di euro, in aumento del 6,3% rispetto a 1,6 miliardi di euro del 2011; tali voci sono inclusive delle partite non ricorrenti.

L’Indebitamento finanziario netto a fine 2012 è pari a 4,7 miliardi di euro, in aumento di circa 0,6 miliardi di euro (+14,6%) rispetto a 4,1 miliardi di euro di fine 2011.

Commentando i dati, l’AD e Direttore Generale, Francesco Starace ha detto di essere soddisfatto dei risultati conseguiti nel corso del 2012 da Enel Green Power. La strategia di diversificazione nello sviluppo tecnologico e geografico si è concretizzata in un incremento della capacità installata di oltre 900 MW, in linea con il target, consolidando la presenza in mercati importanti quali USA, Canada e Romania, e proseguendo la crescita in quelli emergenti come Messico e Guatemala.