Enel Green Power entra nel mercato peruviano

Attraverso la sua controllata Enel Green Power Perù, EGP fa il suo ingresso nel mercato peruviano. Stipulati contratti di fornitura ventennali con tre progetti.

Enel Green Power EGP mercato peruvianoEnel Green Power (“EGP”), attraverso la sua controllata Enel Green Power Perù, si è aggiudicata il diritto a stipulare contratti ventennali di fornitura di energia per 126 MW di eolico, 180 MW1 di fotovoltaico e 20 MW di idroelettrico a seguito della gara per le energie rinnovabili indetta dal governo peruviano attraverso il regolatore di energia OSINERGMIN. EGP diventerà entro il 2018 il principale operatore di rinnovabili in Perù e l’unica azienda ad operare con impianti in tre diverse tecnologie rinnovabili nel Paese.

Questa aggiudicazione segna l’entrata di Enel Green Power in Perù e conferma il successo della nostra strategia di crescita in America Latina“, ha dichiarato Francesco Venturini Amministratore delegato di EGP. “Il risultato di questa gara evidenzia che le rinnovabili possono essere competitive rispetto alla generazione tradizionale anche in Paesi dove il loro sviluppo è ancora in fase iniziale. Le rinnovabili garantiscono inoltre la diversificazione del mix energetico di un Paese e al contempo rafforzano il sistema energetico anche rendendolo più adatto ad affrontare le sfide del cambiamento climatico“.

Per la costruzione degli impianti, la cui entrata in esercizio è prevista entro il 2018, EGP investirà circa 400 milioni di dollari statunitensi, in linea con gli investimenti delineati nel piano strategico attuale della società. I contratti di fornitura ventennale aggiudicati ad EGP prevedono la vendita di volumi specifici dell’energia prodotta dagli impianti.

Il mercato peruviano ha un vasto potenziale rinnovabile, ancora in gran parte non utilizzato. La gara rientra nell’impegno del Perù di diversificare il mix energetico, aumentando la quota di energia rinnovabile dall’attuale 2% fino al 5% entro il 2018, in linea con gli obiettivi fissati dal decreto legislativo 1002 del 2008.