E-Mini S&P500: prevista fase di debolezza al di sotto di area 1614

Chiusura in deciso ribasso per l’E-Mini S&P500 che ieri, mercoledì 19 giugno, flette dell’1.31% attestandosi a 1623.75 punti, a ridosso dei minimi di giornata.

Tendenza Giornaliera: scaturita una sequenza di 4 massimi crescenti consecutivi e la formazione sul grafico giornaliero di un’outside bar che sarà opportuno monitorare. La seduta è stata caratterizzata da un’apertura in gap down con successivo ingresso dei venditori la cui pressione ha favorito un close con il segno meno. Il segnale ribassista (open minore di low1, close minore di close1) necessita tuttavia di conferme. L’impostazione appare favorevole alla continuazione del down-trend. Segnali di tendenza giungono dal Momentum.

Medie Mobili: prezzi sotto la media mobile a 14 sedute, ora in transito per area 1628.36. Lo scenario di breve periodo è quindi ribassista, tuttavia per la seduta odierna non si possono escludere recuperi in direzione delle prime aree di resistenza significative.

Volumi: l’analisi volumetrica evidenzia un aumento degli scambi rispetto alla seduta precedente.

Grafico Giornaliero S&P500
Visualizza questo grafico in modo interattivo su ProRealTime.com

Attesi movimenti al rialzo al di sopra di area 1634.25 per il test di area 1640.25 prima e 1645 poi, livello dove è presumibile un ritorno dei venditori. Il superamento di tale soglia potrebbe preludere a nuovi target individuabili in area 1663.25.

Prevista fase di debolezza al di sotto di area 1614 per una verifica di area 1608.25 prima e 1603.5 poi, livello dove è lecito attendersi un ritorno dei compratori. L’infrazione di tale soglia potrebbe preludere a nuovi target individuabili in area 1585.

Per ricevere nella tua casella di posta elettronica entro le ore 08:30 l’analisi giornaliera sul Future E-Mini S&P500 diventa cliente Premium attivando il servizio Report Operativo E-Mini S&P500 oppure Strategie Futures.