Doxa analizza il mercato del gioco: ecco i risultati

Nonostante il perdurare della crisi economica il gaming online è in continua crescita. L’Istituto di ricerche Doxa analizza il mercato del gioco.

doxa gaming online mercato del gioco

In un periodo dove la crisi economica sembra ancora ben presente, c’è un settore in continua crescita. Stiamo parlando del gaming online, più nello specifico di siti di casinò come https://casino.skybet.it/, che, negli ultimi anni, stanno facendo segnare numeri importanti per quanto riguarda i nuovi giocatori e crescita in termini economici. Secondo quanto raccolto dall’Istituto di ricerche Doxa in occasione dell’ultima edizione dell’Osservatorio sul Gioco Online del Politecnico di Milano, tanti nuovi giocatori si affacciano al casinò online dal canale più tradizionale del gioco “fisico”. Il dato dà risalto a due temi specifici: i nuovi giocatori, ovvero le persone che giocano da meno di un anno, e le differenti tipologie di giocatori presenti sul mercato.

I nuovi giocatori rappresentano un bene preziosissimo per le aziende che operano in questo settore. È fondamentale capirne il comportamento per supportarli ed evitare che l’esperienza di gioco duri lo spazio di un bonus. I nuovi giocatori online sono in gran parte giocatori “retail” (75% giocava in bar e sale prima di iniziare online). Questi hanno preferito la comodità di poter giocare in qualsiasi luogo e qualsiasi momento grazie all’utilizzo di smartphone e tablet. I nuovi giocatori hanno un approccio al gioco più soft, avendo una frequenza di gioco settimanale più bassa su tutti i giochi rispetto al mercato e ricaricando meno i propri conti. I nuovi giocatori, inoltre, preferiscono puntare attraverso i propri smartphone (circa il 68% della media di mercato) mentre sul tablet il dato è pari al 65%. Il gioco responsabile è un elemento importante di rassicurazione per i nuovi giocatori: oltre l’87% di questi considera queste iniziative molto utili. In ultima analisi, i nuovi giocatori scelgono le piattaforme di gioco in base all’affidabilità dell’operatore ed ai bonus di benvenuto che sono ormai dati per scontati, così come resta importante anche il passaparola di amici e conoscenti.

Secondo Doxa non tutti i giocatori presenti sul mercato sono uguali. L’istituto ha costruito una segmentazione dei giocatori basandosi sui loro criteri di scelta degli operatori e sulle motivazioni che li hanno portati a giocare online.

Le tipologie di giocatori online sono 5: gli appassionati rappresentano il 13% dei giocatori e sono un target ad alta intensità di gioco, molto legato ai bonus offerti. Circa il 97% di questa categoria proviene dal gioco retail al quale sono ancora molto legati. Gli appassionati sono il target più giovane e quindi molto mobile oriented. E sono anche il segmento che spende di più (in media 85 euro).

I comodi sono il 28% del mercato ed hanno scelto il gioco online per la praticità e la comodità di puntare ovunque ed in qualsiasi momento. Sono il gruppo più anziano e quello che spende meno (41 euro). Gli informatori rappresentano il 13% del mercato, ma lo conoscono bene seguendo blog e siti che parlano di gioco online. Questi preferiscono il poker online e considerano la facilità di gioco mobile il primo driver di scelta di un operatore. I timidi rappresentano il 30% del mercato, amano avere una relazione con il sito su cui giocano e sono il segmento a più alta presenza femminile. I basic, infine, rappresentano il 16% dei giocatori e per loro è fondamentale appoggiarsi ad un operatore affidabile e godere di un’esperienza ottimale da Pc.