Detrazione box: guida. Requisiti e scadenze

In caso di acquisto box pertinenziale ricordiamo che la detrazione e’ pari al 50% fino al 30 giugno, con un limite massimo di spese detraibili pari a 96mila euro.

Successivamente sara’ pari al 36%, con un limite massimo di spese detraibili pari a 48.000 euro.

Necessaria e’ la sussistenza del vincolo pertinenziale tra abitazione principale e box per poter fruire della detrazione.

MA ATTENZIONE

Anche in mancanza di un contratto preliminare registrato, la detrazione del 36% viene riconosciuta anche se il pagamento delle spese di acquisto del box viene disposto, mediante bonifico postale o bancario, nella stessa data della stipula del rogito, ma in un orario antecedente alla conclusione dell’atto.

Anche se al momento del pagamento, spiega l’Agenzia delle Entrate, il box per il quale si intende fruire della detrazione 36% non e’ stato ancora destinato al servizio dell’abitazione, qualora tale destinazione pertinenziale sia attribuita nell’arco della medesima giornata, mediante la stipula del rogito, la condizione prevista dalla legge ai fini della fruizione del beneficio puo’ considerarsi comunque realizzata.

Autore: redazione – Finanzautile.org