Dati macro del 31 maggio 2013: inflazione e disoccupazione Italia, fiducia consumatori

GIAPPONE 01h30 – inflazione aprile (precedente: -0,9% a/a; consenso: -0,7% a/a) – inflazione core aprile (precedente: -0,5% a/a; consenso: -0,4% a/a) – tasso disoccupazione aprile (precedente: 4,1%; consenso: 4,1%).

GIAPPONE 01h50 – produzione industriale aprile, rilevazione preliminare (precedente: +0,9% m/m; consenso: +0,6% m/m).

GERMANIA 08h00 – vendite al dettaglio aprile (precedente: -0,3% m/m; -2,8% a/a; previsione: +0,2% m/m; consenso: +0,2% m/m).

FRANCIA 08h45 – spese per consumi aprile (precedente: +1,3% m/m; +1,2% a/a; prevsione: +1,1% m/m) – prezzi produzione industriale aprile (precedente: inv. m/m; +1,9% a/a).

ITALIA 10h00 – tasso disoccupazione aprile, dato preliminare (precedente: 11,5%; previsione: 11,6%).

ITALIA 11h00 – inflazione maggio, lettura preliminare (precedente: inv. m/m; 1,1% a/a previsione: inv. m/m; 1,1% a/a).

EURO-17 11h00 – inflazione maggio, dato preliminare (precedente: -0,1% m/m; +1,2% a/a; previsione: 1,3% a/a; consenso: 1,4% a/a) – tasso disoccupazione aprile (precedente: 12,1% m/m; previsione: 12,2% m/m; consenso: 12,2% m/m).

Alle 12h00 la Bce annuncia i rimborsi dei fondi della prima e della seconda Ltro a 3 anni.

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, incontra il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy.

USA 14h30 – redditi aprile (precedente: +0,2% m/m; previsione: +0,2% m/m; consenso: +0,2% m/m) – spesa personali per consumi aprile (precedente: +0,2% m/m; previsione: +0,1% m/m; consenso: +0,1% m/m) – indice prezzi spese consumi personali core aprile (precedente: inv. m/m; 1,1% a/a; previsione: +0,1% m/m; +1% a/a; consenso: +0,1% m/m; +1% a/a).

15h45 – indice Napm Chicago maggio (precedente: 49 punti; previsione: 50,5 punti; consenso: 50 punti).

15h55 – indice fiducia consumatori U.Michigan maggio definitivo (precedente: 76,4 punti; preliminare: 83,7 punti; previsione: 83 punti; consenso: 83,9 punti).

Alle 14h45 è atteso il discorso di Sandra Pianalto, presidente della Fed di Cleveland, sulla stabilita’ finanziaria.