Cofide: perdita netta primo semestre 2013 di 79,5 milioni di euro

Risultati condizionati dalle svalutazioni. Nel primo semestre 2013 il gruppo COFIDE ha riportato una perdita netta consolidata di 79,5 milioni di euro.

Nel primo semestre 2012 la perdita registrata dal gruppo COFIDE era stata invece di 3,3 milioni. Il netto incremento è riconducibile al contributo negativo della controllata CIR  (per 80,7 milioni) dovuto a svalutazioni di attività effettuate da Sorgenia. Senza tali svalutazioni, il risultato netto del gruppo COFIDE sarebbe stato vicino al pareggio (0,1 milioni).

Risultati consolidati e della capogruppo

I ricavi consolidati del gruppo COFIDE nel primo semestre del 2013 sono ammontati a 2.409,6 milioni, sostanzialmente stabili rispetto ai 2.406,9 milioni nel 2012 (+0,1%). L’EBITDA consolidato al netto delle svalutazioni nel gruppo CIR è stato pari a 224,7 milioni, in crescita del 31,6% rispetto al dato del 2012 (170,8 milioni).

L’EBITDA consolidato incluse le svalutazioni effettuate nel gruppo CIR è invece ammontato a 93,7 milioni, in calo del 45,1% rispetto al dato del 2012.

Il risultato netto della gestione finanziaria, negativo per 72 milioni (negativo per 45,1 milioni nei primi sei mesi del 2012), è stato determinato da oneri finanziari netti per 71,3 milioni e oneri netti da negoziazione e valutazione titoli per 0,7 milioni di euro.

La società capogruppo COFIDE SpA nel semestre ha ottenuto un utile netto di 1,2 milioni rispetto a un utile di 7 milioni nel primo semestre del 2012. La riduzione è dovuta essenzialmente alla mancata distribuzione del dividendo da parte della controllata CIR relativamente all’esercizio 2012.

L’indebitamento finanziario netto di COFIDE SpA al 30 giugno 2013 era pari a 33,6 milioni ( 33,4 milioni al 31 marzo 2013 e 34,4 milioni al 31 dicembre 2012). L’indebitamento finanziario netto consolidato del gruppo al 30 giugno ammontava a 2.402,6 milioni, in riduzione rispetto a 2.444,6 milioni al 31 marzo 2013 e a 2.537,7 milioni al 31 dicembre 2012.

Il patrimonio netto consolidato totale al 30 giugno 2013 si è attestato a 1.981,5 milioni rispetto ai 2.298,6 milioni al 31 dicembre 2012. Il patrimonio netto consolidato di pertinenza del gruppo è passato da 650,4 milioni al 31 dicembre 2012 a 577,1 milioni di euro al 30 giugno 2013 con un decremento dovuto
essenzialmente alrisultato del periodo.

Evoluzione prevedibile dell’esercizio 2013

L’andamento del gruppo COFIDE nella seconda parte del 2013 sarà influenzato dall’evoluzione del contesto macro economico, in particolare dall’andamento dell’economia italiana, caratterizzata da una perdurante recessione la cui intensità non è al momento prevedibile.

In questo contesto tutte le società del gruppo COFIDE proseguiranno le azioni di efficienza gestionale senza tuttavia rinunciare alle iniziative di sviluppo delle attività. Il risultato netto consolidato dell’intero esercizio sarà condizionato dalle perdite da svalutazioni registrate nel gruppo CIR.