Campari colloca bond senza rating da 600 milioni di euro

Terza emissione obbligazionaria per Campari che ha collocato sull’Euromercato un bond senza rating da 600 mln di euro. Durata 5 anni, cedola fissa del 2,75%.

Il gruppo Davide Campari ha emesso sull’Euromercato, il mercato pubblico dei capitali in Euro, un prestito obbligazionario (Bond) senza rating da 600 milioni di euro, di durata 5 anni, rivolto ai soli investitori istituzionali, con una cedola annua fissa del 2,75% (prezzo di emissione pari al 99,715%).

Il bond scade il 30 settembre 2020 e sarà presentata domanda di ammissione a negoziazione sul relativo mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo.

Si tratta della terza emissione del Gruppo Campari sul mercato degli Eurobond, dopo quella del 2009 e del 2012 anch’esse senza rating e con una durata pari a 7 anni.

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer del gruppo ha dichiarato: “In un mercato dei capitali di debito caratterizzato da elevata volatilità, l’emissione è stata di grande successo. L’offerta ha raccolto un forte interesse da parte di investitori di alta qualità sia in Italia sia all’estero, riflettendo l’elevato profilo finanziario e di business del Gruppo e la sua forte credibilità nei mercati dei capitali. Con questa operazione, il Gruppo Campari fa il suo ritorno con successo sul mercato degli Eurobond senza rating e a condizioni più favorevoli dopo l’emissione inaugurale del 2009 e quella del 2012.”.

I proventi dell’emissione verranno utilizzati per le attività generali dell’azienda e in linea con la strategia del Gruppo, includendo ma non limitandosi al rifinanziamento del debito esistente.

BNP Paribas, BofA Merrill Lynch, Deutsche Bank, Société Générale e Unicredit Bank hanno agito in qualità di joint lead manager e di bookrunner per l’offerta delle Obbligazioni.

In questa transazione Campari è stata assistita da Allen & Overy, mentre i joint lead manager sono stati assistiti da Clifford Chance Studio Legale Associato.