Cairo Communication: proposto dividendo 2012 di 0,27 euro

Nel 2012 il gruppo Cairo Communication, pur operando in un contesto economico generale e dei mercati di riferimento, pubblicità ed editoria, caratterizzato da forte incertezza, ha ripreso la strategia di crescita

attraverso la progettazione ed il lancio di nuove testate che ne aveva caratterizzato il forte sviluppo nel quadriennio 2003-2006, realizzando due iniziative che hanno riscosso successo di pubblico e ottimi risultati diffusionali.

Il gruppo ha continuato a supportare gli elevati livelli qualitativi e diffusionali del proprio portafoglio testate anche con maggiori investimenti in comunicazione, ha contenuto con successo la flessione dei ricavi pubblicitari, in particolare quelli televisivi, rispetto all’andamento del mercato, e conseguito ricavi sostanzialmente in linea con il 2011 e risultati fortemente positivi nonostante i costi importanti sostenuti per le due nuove iniziative.

Per i due lanci e per la precedente fase di studio, nel corso del 2012 sono stati infatti sostenuti costi complessivi per circa Euro 4,4 milioni.

Nell’esercizio 2012 i ricavi lordi consolidati sono stati pari a circa Euro 313,5 milioni (Euro 319,2 milioni nel 2011), comprensivi di ricavi operativi per Euro 309,2 milioni ed altri ricavi per Euro 4,3 milioni, sostanzialmente in linea (-1,8%) con il 2011 grazie ai ricavi generati dalle nuove iniziative editoriali ‘Settimanale Nuovo'(circa Euro 13 milioni) e ‘F’ (circa Euro 7,4 milioni).

Il margine operativo lordo (EBITDA) consolidato e il risultato operativo consolidato (EBIT) sono stati pari a circa Euro 31,1 milioni ed Euro 28,3 milioni, in flessione del 21,4 % e del 21,2% rispetto al 2011 (rispettivamente Euro 39,5 milioni ed Euro 35,9 milioni).

Il risultato netto di pertinenza del Gruppo è stato pari a circa Euro 18,7 milioni (Euro 23,4 milioni nel 2011) ed è stato impattato dall’effetto negativo (Euro 1,5 milioni) della valutazione della partecipazione nella società Dmail Group con il metodo del patrimonio netto.

A fronte di un andamento negativo del mercato pubblicitario (rispettivamente -15,3% e -18,4% i mercati pubblicitari televisivo e dei periodici secondo i dati AC Nielsen nel 2012), Cairo Communication ha contenuto con successo la flessione dei ricavi pubblicitari, in particolare quelli televisivi, rispetto all’andamento del mercato.

In particolare, la raccolta pubblicitaria sul canale La7 (Euro 161,9 milioni) è stata inferiore del 3,4% rispetto al 2011, con una performance migliore di circa 12 punti percentuali rispetto a quella del mercato pubblicitario televisivo (-15,3%), a conferma dei risultati estremamente positivi conseguiti negli ultimi anni.

La posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2012 risulta positiva per circa Euro 61,2 milioni (circa Euro 54,7 milioni al 31 dicembre 2011). Si ricorda che nel corso del 2012 è stato distribuito il saldo del dividendo 2011 di 0,15 euro per azione (per complessivi Euro 11,7 milioni) e che il Consiglio di Amministrazione del 13 novembre 2012 ha deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo relativo all’esercizio 2012 di 0,13 euro per azione (per complessivi Euro 10,1 milioni, che alla data del 31 dicembre 2012 erano stati distribuiti per Euro 8,9 milioni).

Alla luce dei risultati conseguiti, il CdA proporrà la distribuzione di un dividendo di Euro 0,27 per azione al lordo delle ritenute di legge, inclusivo dell’acconto di 0,13 euro per azione distribuito a dicembre 2012, con stacco cedola per il saldo il 13 maggio 2013 e valuta il 16 maggio 2013 (record date il 15 maggio).

All’inizio del 2013, la situazione economica e finanziaria generale, caratterizzata da forti fattori di incertezza, sta continuando a manifestare i propri effetti, comportando anche uno scenario competitivo di sempre maggiore complessità.

Pur operando in questo contesto, Cairo Communication per i suoi attuali settori di attività (stampa periodica e raccolta pubblicitaria), in considerazione della qualità delle testate edite e dei mezzi in concessione, considera realizzabile anche per il 2013 l’obiettivo di conseguire risultati gestionali fortemente
positivi.

Ricordiamo che Cairo Communication ha sottoscritto un contratto con Telecom Italia Media per l’acquisto, a fronte di un corrispettivo di 1 milione di Euro, dell’intero capitale di La7, con esclusione della partecipazione da questa detenuta in MTV Italia.

Il perfezionamento dell’operazione consentirà a Cairo Communication di entrare nel settore dell’editoria televisiva, integrando a monte la propria attività di concessionaria per la vendita di spazi pubblicitari e consentendo di diversificare la propria attività editoriale attualmente focalizzata nell’editoria periodica.