Borse in affanno, ripiega Milano, nuovo massimo del debito pubblico

Dopo la partenza in rialzo le borse europee perdono progressivamente terreno ed al momento registrano moderati ribassi. A Piazza Affari l’indice FTSE Mib cede lo 0,35% a 17.112 punti, penalizzato dalla debolezza dei titoli del comparto finanziario ed assicurativo.

E’ di questa mattina la notizia del peggioramento del debito pubblico italiano che a marzo, sulla base dei dati del Supplemento al Bollettino Statistico mensile, comunicati dalla Banca d’Italia, ha sfiorato i 2.035 miliardi di euro, rispetto ai 2.018 miliardi del mese di febbraio.

A inizio 2013 il debito pubblico italiano ammontava a 1.989 miliardi di euro.

In Europa, delusione dall’indice Zew tedesco che a maggio si è attestato a 36,4 punti dai 36,3 di aprile. Il consensus era per un miglioramento a 38,3 punti per confermare le aspettative sul PIL tedesco del primo trimestre, dato macro in agenda domani, mercoledì 15 maggio.