Assicurazione Rc auto: abolito il tacito rinnovo. Cosa cambia dal 1 gennaio 2013

Dal prossimo 1 gennaio 2013 sono in arrivo diverse novita’ sul fronte assicurativo, ed in particolare sulle polizza Rc auto.

La novita’ piu’ importante introdotta dal recente Decreto Sviluppo riguarda l’abolizione del tacito rinnovo della RC auto anche per le compagnie tradizionali.

COSA CAMBIA

Il nuovo art. 170-bis abolisce le clausole di tacito rinnovo del contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilita’ civile per veicoli a motore e natanti, e degli eventuali contratti stipulati in abbinamento.

Decade quindi la precedente regola del “silenzio-assenso”: il contratto di RC auto non potra’ avere una durata maggiore a 12 mesi e non potra’ essere implicitamente rinnovato alla scadenza. Eventuali clausole che contrastano con le nuove disposizioni saranno nulle, per avvantaggiare l’assicurato.

Fino ad oggi, chi era assicurato con una compagnia tradizionale doveva mandare una raccomandata di disdetta entro 15 giorni dalla scadenza della polizza, altrimenti scattava in automatico il rinnovo per un altro anno, che poteva essere disdetto solo dietro il pagamento di una penale. Con la nuova legge, anche le compagnie tradizionali si allineano con le assicurazioni telefoniche e online: alla scadenza del contratto, il rinnovo potra’ avvenire solo dietro consenso esplicito dell’assicurato.

I TEMPI

Per i contratti gia’ in vigore, la nuova legge sara’ valida solo a partire dal 1 gennaio 2013. Da qui a fine anno, quindi, le clausole di tacito rinnovo gia’ stipulate rimangono valide. A partire dal prossimo gennaio, le compagnie dovranno provvedere a comunicare per iscritto agli assicurati con un congruo anticipo rispetto alla scadenza della loro polizza l’annullamento delle clausole di tacito rinnovo.

07 / 11 / 2012

Auto

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Assicurazione Rc auto: abolito il tacito rinnovo. Cosa cambia dal 1 gennaio 2013 ‘

Auto Assicurazioni SoldiAutore: redazione – Finanzautile.org