Ania: raccolta premi in calo rispetto al 2011 (-4,3%)

L’Ania oggi ha comunicato i dati relativi alla raccolta premi nel 2012. Nell’anno trascorso, la raccolta complessiva dei premi delle imprese di assicurazione e’ stata pari a 105 miliardi in diminuzione del 4,3% rispetto al 2011.

Un dato in controtendenza rispetto a quello registrato dalle rappresentanze per l’Italia di imprese europee hanno registrato una variazione positiva dei premi contabilizzati di oltre il 20%. Per le imprese tricolore, invece, la diminuzione e’ riscontrabile sia nel ramo Vita (-5,5%) che Danni (-1,9%).

In particolare, nel 2012 la raccolta premi nei rami Vita ha sfiorato i 70 miliardi con una diminuzione, in termini nominali, del 5,5% rispetto al 2011 (-8,3% in termini reali). La contrazione fa seguito a quella gia’ registrata alla fine del 2011 (-18%) ma va sottolineato come il comparto Vita abbia, nel complesso, reagito positivamente al generale contesto di debolezza della domanda di attivita’ primarie da parte delle famiglie derivante dalla loro diminuita capacita’ di risparmio.

Per quanto riguarda la raccolta premi nel ramo Danni, nel 2012 e’ stata pari a 35,4 miliardi con un calo, in termini nominali, dell’1,9% rispetto al 2011 (-4,8% in termini reali). Come gia’ evidenziato, la raccolta premi di questo settore in termini contabili risulterebbe in diminuzione del 2,6%.

La diminuzione rispetto al 2011 e’ riscontrabile sia nel settore Auto, i cui premi registrano una flessione, in termini nominali, del 2,2%; piu’ specificatamente, -1,2% nel ramo R.C. Auto e -8,4% nel ramo Corpi veicoli terrestri;

sia negli altri rami Danni i cui premi diminuiscono dell’1,5%.

All’interno di questo macro-settore solo i premi di tre rami registrano una variazione positiva: R.C. Generale (+0,2%), Tutela legale (+2,6%) e Assistenza (+6,2%); tutti gli altri rami sono risultati in calo. In particolare hanno registrato una diminuzione superiore alla media i rami Altri danni ai beni (-1,5%), Incendio (-1,6%), Credito e Cauzioni (-8,4%), Perdite pecuniarie (-10,6%) e Trasporti (-11,9%).

Autore: VC – Helpconsumatori.it