AcegasAps e Eni si accordano per il riassetto delle società energy goriziane

AcegasAps controllerà interamente Est Reti Elettriche, mentre Est Più sarà al 100% di Eni. In Isontina Reti Gas controllo congiunto al 50%.

E’ stato sottoscritto tra AcegasAps ed Eni il nuovo accordo quadro sul riassetto delle partecipazioni delle due società all’interno delle società goriziane Isontina Reti Gas (distribuzione gas con circa 59.000 punti di riconsegna gestiti), Est Reti Elettriche (distribuzione energia elettrica con circa 22.000 punti di fornitura) ed Est Più (vendita gas ed energia elettrica a circa 70.000 punti di fornitura).

Per il Gruppo Hera l’operazione segue di poco la recente fusione con AcegasAps, confermando così la tradizionale strategia di crescita che l’azienda porta avanti con successo da dieci anni. Anche in preparazione delle prossime sfide del settore, come le future gare gas, l’obiettivo dell’azienda è dunque quello di allargare il perimetro societario guardando a territori vicini come il Nord Est italiano, cercando di raccogliere sinergie industriali e di razionalizzare il territorio pur mantenendo alta la qualità dei servizi offerti ai cittadini.

L’attuale assetto proprietario, regolato da un accordo quadro del 1 marzo 2011, vede in tutte le tre società coinvolte una partecipazione di Eni al 70% e di AcegasAps al 30%.

Il nuovo accordo prevede ora che Eni acquisti il 30% di Est Più attualmente detenuto da AcegasAps, mentre questa acquisti da Eni il 70% detenuto in Est Reti Elettriche. Considerando i valori dei due pacchetti azionari oggetto di scambio, valutati con l’ausilio dei rispettivi advisor finanziari, l’operazione implica un conguaglio da parte di AcegasAps in favore di Eni di circa 8 milioni di euro. L’esecuzione avverrà a valle dell’autorizzazione da parte della competente Autorità Antitrust.

Oggi AcegasAps ha inoltre acquistato sempre da Eni il 20% di Isontina Reti Gas, raggiungendo la quota di proprietà del 50%.

A seguito delle operazioni sopra descritte, l’assetto proprietario delle 3 società goriziane dell’energy risulterà dunque il seguente:

Isontina Reti Gas: 50% Eni – 50% AcegasAps
Est Reti Elettriche: 100% AcegasAps
Est Più: 100% Eni.