A2A: al via il piano di buy back

Ha inizio oggi il piano di acquisto di azioni proprie (buy back) del gruppo A2A. Il numero massimo di azioni proprie complessivamente detenibili è fissato in 313.290.527.

A2AInizia oggi, martedì 16 febbraio 2016, il piano di acquisto azioni proprie (buy back) del gruppo A2A che ha le seguenti finalità:

– le operazioni di acquisto di azioni proprie verranno effettuate per perseguire finalità di sviluppo come le operazioni connesse a progetti industriali coerenti con le linee strategiche che A2A intende perseguire, in relazione ai quali si concretizzi l’opportunità di scambi azionari;

– le operazioni di disposizione di azioni proprie, anche successive, verranno effettuate per perseguire finalità quali operazioni connesse alla gestione corrente e operazioni connesse a progetti industriali coerenti con le linee strategiche del gruppo.

L’acquisto delle azioni dovrà essere effettuato ad un prezzo non superiore del 5% e non inferiore del 5% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione.

L’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie non potrà essere superiore a diciotto mesi mentre quella di disporre delle azioni proprie, anche prima che vengano esauriti gli acquisti, è senza limiti di tempo.

Il numero massimo di azioni proprie complessivamente detenibili è fissato in 313.290.527, tenuto conto delle azioni già possedute da A2A e dalle sue controllate, pari alla decima parte delle azioni che formano il capitale sociale.

Attualmente A2A detiene 26.917.609 azioni ordinarie, pari allo 0,859% del capitale sociale della società.

Il numero massimo di azioni acquistabili è di circa 35 milioni pari all’1% circa del capitale sociale di A2A che, alla data odierna – considerando il prezzo di riferimento pari a Euro 0.95 per azione – corrisponderebbe a 33,3 milioni di euro circa.